Add to Lightbox Download
Nave San Giusto, impegnata in questi giorni nella missione Mare Nostrum, è la prima Unità della Marina Militare dotata di due droni, i Camcopter  S-100. Due mini elicotteri a pilotaggio remoto dotati di avanzata tecnologia, prodotti dalla ditta austriaca Schiebel. Si tratta droni ad ala rotante in leasing alla Marina Militare per le esigenze di Intelligence, Surveillance and Reconnaissance (ISR) delle Unità Navali, sia in attività prettamente militari che civili, quali il SAR (Search And Rescue – Ricerca e Soccorso) o il soccorso in caso di calamità naturali. Dopo un breve periodo di sperimentazione i droni sono in questi giorni in piena attività nel Canale di Sicilia per intercettare i barconi di migranti. I droni volano ad una altezza che li rende invisibili e silenziosi e i loro potenti sensori  permettono di vedere le attività che si svolgono sui barconi fino a individuare i sospetti scafisti. I droni hanno un’autonomia di 6 ore, sono lunghi 3,4 mt e pesano 200 kg. Volano a 12.000 piedi e raggiungono la velocità massima di 90 nodi (130 kmh). Riescono a raggiungere la distanza massima dalla nave di 40 miglia nautiche. I Camcopter sono controllati a bordo della nave da due ufficiali piloti: il Tenente di Vascello Francesco Punturi e il Sottotenente di Vascello Francesco Lovato.
Nave San Giusto, impegnata in questi giorni nella missione Mare Nostrum, è la prima Unità della Marina Militare dotata di due droni, i Camcopter S-100. Due mini elicotteri a pilotaggio remoto dotati di avanzata tecnologia, prodotti dalla ditta austriaca Schiebel. Si tratta droni ad ala rotante in leasing alla Marina Militare per le esigenze di Intelligence, Surveillance and Reconnaissance (ISR) delle Unità Navali, sia in attività prettamente militari che civili,...
more »

Filename: _dsc8583.jpg
Copyright
Size: 4256x2832 / 6.6MB>
Restrictions:

View This Image's Galleries:
CAMCOPTER S-100. I droni della marina Militare